Manage sales and bloggers with a single vendor system! Allomancy is here.

A vendor system allows you to manage sales and bloggers in one place. Plus, you can do bulk deliveries and link your discord account. It sounds like science fiction, but it is already a reality. We get to know Allomancy by speaking directly to its creator, Archis Conundrum.

I opened my clothing store a few days ago, and one of the problems I ran into is: what vendor system do I use? how will I manage my bloggers? I have obviously collected information on the various sales systems currently in existence and on the only system for managing bloggers. I had already put aside the idea of ​​using an application for bloggers because, being a new shop, I still don’t have enough income to allow me to pay relatively high weekly amounts. And honestly, even if I did, why spend those bucks? The main reason is the ability to manage bloggers without the help of a store manager (who should still be paid for). Today this problem no longer exists because Allomancy gives me exactly what I need without paying anything.

Yes, I know, it seems impossible. But, instead, it is all true. Allomancy allows you to manage your sales and bloggers simply by giving 5% of the sales to the author of Allomancy or to pay for a 580 L $ / week plan. My shop, as I said, is new. So I don’t have any income, so the 5% plan will suit me for some time. Also, if you expect attractive payment at an event, you can always pay the L $ 580 / week plan for the period of the event and then revert to the commission-free plan as soon as the event is over.

Allomancy allows you to manage discounts for those who join the store group; you can carry out mass delivery and redelivery or on single products to single people. In short, a wide range of possibilities, all in one place!

Here is a screenshot of the web application to give you an idea of how easy it is to use :

Allomancy Vendors & Bloggers System

The application is accompanied by extensive documentation that explains how to use it even if, to tell the truth, I used it before the documentation was written without any difficulty.

The customer can choose to have redelivery and give someone a gift by clicking directly on the inworld vendor.

As for bloggers, the creator can manage everything simply and intuitively, creating unique forms that bloggers see from their dashboard here: https://bloggers.allomancy.com/.

Allomancy Bloggers’ section

I had the opportunity to interview the creator of Allomancy on Discord; here’s what he told me about this splendid innovation in the management of vendors and bloggers.

Oema: Hi Archis, why did you think about creating a new sales system, and why do you think it could be interesting for designers?

Archis Conundrum: Hello, I have been scripting in SL for years and have often worked with other creators. Due to this experience, when I decided to start developing a new system, I already had in mind things that I missed in previous systems I have used, like Discord Integration, listing multiple products at once, or being able to pay other residents or alt accounts from a website instead of logging inworld to do it. But I also knew what other creators often missed: The ability to quickly do what they needed, like listing a product or requesting mass redelivery, without having to go through many options, was one of the priorities, so I decided to start with a focus on what is essential, making it easy and quick to use, with a clean interface. Small stores often use groups to post products in notices to bloggers, not necessarily because they like this method, but usually to avoid paying high fees on existing bloggers’ systems. So that was another feature it was missing for many creators. It was also a perfect match for a vending system because most stores would at some point need it, and, well, it involved delivering products, which is already a feature of a vending system.

Oema: Tell us how a designer can use the Allomancy system with the app for bloggers.

Archis Conundrum: I decided to include blogging in the Allomancy System, with the essential features free of charge, while keeping it simple and intuitive. When a product is listed in the system, a ‘Bloggable’ checkbox defines if that product can be retrieved by your bloggers. Also, the same product image will be used on your store redelivery page and in the blogger’s products listing of your store. The same dispenser used for delivering your sales is used to deliver your blogger’s request. It is more convenient, and less setup is needed!

Oema: What is the convenience of using Allomancy?

Archis Conundrum: Maintaining a system online does have monthly costs, and a subscription model was envisioned from the beginning. However, a flexible way of charging for the vending system seemed to be the proper way to go, as it would appeal to both smaller and bigger stores: If you are not selling much, you might decide to use the system in the default 5% commission-based model. Okay, but what if tomorrow there is an event your store will be in, and you are expecting a higher sales volume? Then you can subscribe just before that event, all from the website, no need to login and teleport to a sim for paying a terminal! It is easy and allows you to only subscribe when it is convenient. I believe a designer will benefit from having blogging and vending systems integrated, making the setup and maintenance so much easier. Also, the focus on usability and new features will also be another significant difference in their experience!

A big thank you to Archis for making life easier for us designers. 😀

Gestisci le vendite e i bloggers con un unico sistema di vendors! Allomancy è qui.

Un sistema di vendors che ti permette di gestire le vendite e i bloggers in un unico posto. Inoltre, puoi effettuare consegne di massa e collegare il tuo account discord. Sembra fantascienza e invece è già realtà. Conosciamo Allomancy parlando direttamente con il suo creatore, Archis Conundrum.

Ho aperto il mio negozio di abbigliamento da pochi giorni e uno dei problemi in cui mi sono imbattuta è: che sistema di vendors uso? come gestirò i miei bloggers? Ovviamente ho raccolto informazioni dei vari sistemi di vendita attualmente esistenti e dell’unico sistema attualmente esistente per la gestione dei bloggers. Avevo già accantonato l’idea di servirmi di un applicativo per i bloggers perchè, trattandosi di un nuovo negozio, non ho ancora entrate sufficienti per permettermi di pagare cifre settimanali piuttosto alte. E, onestamente, anche se le avessi, perchè spendere quelle cifre? La principale ragione è la possibilità di gestire i bloggers senza l’aiuto di uno store manager (che comunque andrebbe pagato). Oggi questo problema per me non esiste più perchè Allomancy mi dà esattamente quello di cui ho bisogno senza pagare nulla.

Sì, lo so, sembra impossibile. Invece è tutto vero. Allomancy ti permette di gestire le vendite e i bloggers semplicemente dando il 5% delle vendite all’autore di Allomancy, oppure di pagare un piano da 580 L$/week. Il mio negozio, come dicevo, è nuovo. Non ho dunque entrate, quindi il piano del 5% mi andrà bene per diverso tempo. Inoltre, se si prevedono entrate interessanti in occasione di un evento, si può sempre pagare il piano da 580 L$/week per il periodo dell’evento stesso e poi tornare al piano gratuito con commissione non appena l’evento è terminato.

Allomancy ti permette di gestire gli sconti per coloro che aderiscono al gruppo del negozio, puoi effettuare delivery e redelivery di massa oppure su singoli prodotti a singole persone. Insomma, un’ampia gamma di possibilità, tutto in un unico posto!

Ecco uno screenshot dell’applicativo web, per darti un’idea della semplicità d’uso:

Allomancy Vendors & Bloggers System

L’applicativo è corredato da un’ampia documentazione che spiega come usarlo anche se, a dire il vero, io l’ho usato prima che venisse scritta la documentazione senza nessuna difficoltà.

Il cliente può scegliere di avere un redelivery, così come di fare un regalo a qualcuno cliccando direttamente sul vendor inworld.

Per quanto riguarda i bloggers, il creator può gestire tutto in modo semplice e intuitivo, creando appositi form che i bloggers vedono dalla loro dashboard qui: https://bloggers.allomancy.com/.

Allomancy Bloggers’ section

Ho avuto l’occasione di intervistare il creatore di Allomancy su Discord, ecco cosa mi ha detto su questa splendia innovazione nella gestione dei vendors e bloggers.

Oema: Ciao Archis, perché hai pensato di creare un nuovo sistema di vendite e perché pensi che possa essere interessante per i designers?

Archis Conundrum: Ciao, mi occupo di script in SL da anni e ho spesso lavorato con altri creatori. Grazie a questa esperienza, quando ho deciso di iniziare a sviluppare un nuovo sistema, avevo già in mente cose che mi mancavano nei sistemi precedenti e che avevo utilizzato, come Discord Integration, elencare più prodotti contemporaneamente o poter pagare altri residenti o alt account da un sito Web invece di accedere a SL per farlo.

Ma sapevo anche cosa spesso mancava agli altri creatori: la possibilità di fare rapidamente ciò di cui avevano bisogno, come elencare un prodotto o richiedere una riconsegna di massa, senza dover passare attraverso molte opzioni, era una delle priorità, quindi ho deciso di iniziare concentrandomi sull’essenziale, rendendolo il sistema facile e veloce da usare, con un’interfaccia pulita.

I piccoli negozi utilizzano spesso i gruppi per pubblicare prodotti negli avvisi ai blogger, non necessariamente perché a loro piace questo metodo, ma di solito per evitare di pagare commissioni elevate sui sistemi di blogger esistenti. Quindi questa era un’altra caratteristica che mancava a molti creatori. Era anche un abbinamento perfetto per un sistema di vendita automatica perché la maggior parte dei negozi a un certo punto ne avrebbe avuto bisogno e, beh, comportava la consegna di prodotti, che è già una caratteristica di un sistema di vendita automatica.

Oema: Spiegaci come un designer può utilizzare il sistema Allomancy con l’applicazione per i bloggers.

Archis Conundrum: Quando un prodotto è elencato nel sistema c’è una casella di controllo “Bloggabile” che definisce se quel prodotto può essere recuperato dai tuoi blogger. Inoltre, la stessa immagine del prodotto verrà utilizzata nella pagina di riconsegna del tuo negozio e nell’elenco dei prodotti dei blogger del tuo negozio. Lo stesso dispenser utilizzato per consegnare le tue vendite viene utilizzato per consegnare la richiesta dei tuoi blogger. È più conveniente e richiede meno configurazione!

Oema: Qual è la convenienza nell’utilizzare Allomancy?

Archis Conundrum: La manutenzione di un sistema online ha costi mensili e fin dall’inizio è stata prevista una sorta di modello di abbonamento. Tuttavia, un modo flessibile di addebitare il sistema di distribuzione automatica sembrava essere la strada giusta da percorrere, in quanto è interessante sia per i negozi più piccoli che per quelli più grandi: se non vendi molto, potresti decidere di utilizzare il sistema con il 5% di commissione. Ok, ma allora cosa succede se domani c’è un evento in cui il tuo negozio sarà presente e ti aspetti un volume di vendite più elevato? Allora puoi iscriverti al piano a pagamento poco prima di quell’evento, tutto dal sito Web, senza bisogno di accedere e teletrasportarti su una sim per pagare un terminale! È facile e ti consente di iscriverti solo quando è conveniente.

Credo che un designer trarrà vantaggio dall’integrazione del sistema di blogging e vending in quanto rende l’installazione e la manutenzione molto più semplici. Inoltre, l’attenzione all’usabilità e alle nuove funzionalità sarà anche un’altra differenza significativa nella loro esperienza!

Un grande grazie ad Archis per avere reso la vita più semplice a noi designers. 😀

References/Riferimenti

Allomancy Vendors & Bloggers System

Oema
360gradi.sl@gmail.com
I love communication in all its aspects. I like to share my experiences, explorations, and knowledge with the Second Life community. I created the VIRTUALITY blog and 360 GRADI Magazine with this goal in mind.
Previous post Check out the behind-the-scenes choreography of We Don’t Talk About Bruno
Next post Steve Who? – Live at Akikaze

Leave a Reply

Your email address will not be published.